1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Anna Maria Andreoli

Segretaria Generale

primo piano di Anna Maria Andreoli

Nasce a Fabro (TR) nel 1961. Si iscrive alla CGIL nel 1995 assumendo nello stesso anno l'incarico di delegata CGIL presso lo stabilimento del Ministero della Difesa di cui è tuttora dipendente e dove, successivamente, viene eletta delegata RSU. Tra il 2000 e il 2001 fa una breve esperienza come funzionaria nelle Funzioni Centrali che interrompe per la nascita della seconda figlia. A metà del 2005 assume l'incarico funzionariale nel comparto Funzioni Centrali del quale, nel 2008, diventata responsabile. Dall'inizio del 2009 entra nella Segreteria della Funzione Pubblica di Bologna e a luglio dell'anno successivo lascia la responsabilità delle Funzioni Centrali per assumere l'incarico di Responsabile dell'Organizzazione della FP di Bologna, incarico che svolge fino a giugno 2015 quando assume l'incarico di Responsabile delle Politiche contrattuali, Politiche di welfare, Contrattazione sociale, Insediamento territoriale e Politiche della comunicazione, seguendo 

 

anche la contrattazione decentrata di ACER. Il 27 giugno 2016 l'Assemblea Generale l'ha eletta Segretaria Generale della Funzione Pubblica di Bologna.  

 

Contatti
tel. : 051 6087639
e-mail: annamaria_andreoli@er.cgil.it

 
 

Ultime dai social

  • RT @cgilnazionale: Firme Referendum, risultato straordinario https://t.co/IF6v7ISJEc #Sfidaxidirit... 4 settimane fa 01/07/2016 12:18 748823162901626880

 

  • Di seguito il comunicato appena inviato alle lavoratrici e ai lavoratori della Città Metropolitana sulla triste vicenda del recupero di somme già erogate che finalmente è arrivata ad una conclusione positiva. A tutte le lavoratrici e lavoratori della Città Metropolitana di Bologna La presente comunicazione è rivolta nello specifico agli operatori dei CIP, agli agenti accertatori, ai cantonieri e a quanti altri furono interessati dai provvedimenti di recupero di somme erogate messi in atto dall’Amministrazione, all’ora Provinciale, a seguito dell’ispezione della Ragioneria dello Stato avvenuta nel 2010 a causa del mancato rispetto del patto di stabilità da parte della Provincia di Bologna nell’anno 2007. A fronte di quei provvedimenti di recupero la FP CGIL di Bologna promosse attraverso il suo studio legale i ricorsi avversi, facendosi carico della maggior parte dei costi. Finalmente, dopo diversi anni e dopo le sentenze di primo grado favorevoli, possiamo finalmente comunicarvi che in data odierna il Sindaco metropolitano ha firmato l’atto che pone la parola fine a questa vicenda. L’Amministrazione non procederà al recupero di somme già erogate ai dipendenti. E’ un importante risultato che da riscontro alla fiducia che le lavoratrici e i lavoratori ci hanno accordato e al lavoro e alla tenacia che come organizzazione sindacale abbiamo messo in campo a tutti i livelli, affiche tale fiducia fosse ben riposta. Colgo l’occasione per salutarvi e per augurarvi una buona estate. FP Cgil Bologna Marco Pasquini ieri