1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Incidente a Bologna. Riconoscenza e ringraziamenti a chi, ancora una volta, ha dimostrato valore e importanza del lavoro pubblico.

 

Ieri a Bologna un boato che a tanti ha ricordato quello della strage di 38 anni fa, a pochi giorni dalla sua commemorazione alla Stazione di Bologna. Non è stato un attentato, ma un incidente stradale, nessuna premeditazione, ma comunque un dramma che ha coinvolto decine di persone. In queste ore il pensiero va alla vittima, ai feriti, ai tanti cittadine e cittadine coinvolti dall'esplosione e per i quali auspichiamo rapide e adeguate soluzioni.Per quanto ci riguarda come sindacato dei lavoratori pubblici della CGIL, non possiamo fare a meno di avere un moto di orgoglio pensando ai tanti medici, infermieri, personale sanitario, del 118, vigili del fuoco, polizia municipale

 

forze dell'ordine e tutti coloro, che da subito si sono messi a disposizione per far sì che le dimensioni del dramma potessero essere arginate e l'emergenza normalizzate entro poche ore.
Lavoratori che erano di turno ma anche fuori servizio, alcuni rientrati appositamente dalle ferie o da permessi per mettersi, come è nella natura del lavoratore pubblico, a disposizione dei cittadini.
Non poco, in un'epoca purtroppo connotata più dall'individualismo che dalla generosità.
A tutti loro il nostro ringraziamento e riconoscenza per quanto hanno fatto e per aver dimostrato, ancora una volta, il valore e l'importanza del lavoro pubblico.
#pertutti #tuttiigiorni